La storia

Nel XIX secolo, nella città di Trento, oltre al Sociale c'erano altri teatri che, anche se di minore importanza, venivano molto frequentati. Primo tra questi, nel tempo, il teatro di Varietà Orso Grigio. Da principio era un teatro all'aperto, nel giardino prospicente una trattoria vicina al palazzo Larcher-Fogazzaro di via Mazzini.

Verso la metà dell'Ottocento, il giardino venne coperto con una tettoia. Molti furono i successi degli spettacoli di prosa e di varietà come quelli d'opera e operetta. Verso la fine del secolo l'attività del teatro andò via via diminuendo, finchè all'inizio del novecento gli spettacoli furono sospesi. Nel postannessione ospitò l'elefante Joly definito "il più grande del mondo". Il posto in seguito, prima di divenire cafè e poi ristorante, fu luogo di comizi dei primi sindacati di categoria.

Il tempo e la storia rivivono in questo ambiente che viene poi scelto dalla famiglia Decarli per farne non un teatro ma bensì luogo di ristoro. Il signor Fabio ad accogliervi e la signora Renata in cucina, legati alla vecchia scuola di mestiere, trasferiranno la loro importante esperienza nell'elegante atmosfera e nelle gustose pietanze.